Riscrivi la tua Fiaba

“C’era una volta…un topolino…” così iniziava mio nonno le sue narrazioni. Non amava leggere fiabe già scritte, le doveva inventare. Con l’arte della narrazione ci teneva inchiodati, a me e a mio fratello, per almeno un’ora ogni domenica con le incredibili avventure dei suoi amici topolini.

Era un momento magico.

Ora sono io la nonna che racconta le fiabe, che osserva quegli occhi attenti, quello sguardo incuriosito. Sperimento la meraviglia di accogliere il tenero accoccolamento sulle ginocchia segno di un momento di grande intimità e fiducia.

Le fiabe hanno questo incredibile potere di affascinarci, stupirci, catturare la nostra attenzione. Apparentemente ci estraniano dalla realtà, in pratica sono uno strumento meraviglioso per farcela vivere meglio. Parlano di noi, narrano come siamo fatti, come sono in dialogo o in conflitto le parti interiori di ciascuno, quante risorse e potenzialità abbiamo per raggiungere la meta, sconfiggere il nemico o superare le prove.

I bambini sanno quale fiaba hanno bisogno di ascoltare: la scelgono meticolosamente nei libri o nelle illustrazioni o nei filmati e sono capaci di ascoltarla per giorni e giorni, sempre la stessa, sempre nella stessa maniera. Quando la fiaba ha esaurito il compito per cui era stata scelta il bambino ne sceglie un’altra con grande disinvoltura.

Quale compito? Quello di rimettere ordine nelle emozioni in contrasto, quello di riuscire a far accettare qualcosa che non si riesce a digerire, quello di aprire alla fantasia e alla creatività, al mondo del tutto è possibilei.

Tu che fiaba ami in questo momento?

Il metodo delle Costellazioni Familiari si coniuga incredibilmente con la narrazione delle fiabe. Costellare una fiaba significa aver la possibilità di vedere il dialogo delle nostre parti interiori o del nostro albero genealogico o addirittura entrambe le cose. Costellare una fiaba è un’opportunità per riscrivere il proprio copione e scegliere un nuovo finale, per diventare eroi che agiscono a favore della vita.

Provare per credere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...