Insuccesso scolastico

scuolaLa sala professori è un via vai di genitori in questo periodo. Volti preoccupati, tesi, ansiosi di sapere. Alcuni vanno via più sollevati, altri con le lacrime agli occhi o con le guance colorate tra il rosso e il bordò. C’è chi alza la voce, chi abbassa la testa.

L’insuccesso scolastico pone il genitore in una posizione di frustrazione, di ricerca del colpevole. Quale genitore non vorrebbe il successo per i propri figli?

Vorrei presentarti la teoria della nevrosi di classe che sostiene qualcosa di diverso.

Secondo gli studi di Vincent de Gaulejac confermati da altri, la storia familiare influisce notevolmente sulla nostra traiettoria sociale e la nostra riuscita negli studi.

Ci sono strategie “non visibili” che lasciano passare tacite ingiunzioni:

“Non fare come abbiamo fatto noi”

“Lavoriamo il doppio per permetterti di studiare”, ecc.

Immagino che leggendole qualcosa dentro di te, al livello emozionale, stia accadendo.

In tutta sincerità quale effetto pensi possano provocare nella mente e nel cuore di un figlio?

La frase che mio padre ripeteva sempre era: “le scale si salgono e non si scendono” riferendosi alle relazioni interpersonali e ad eventuali relazioni di coppia. Così ogni volta che facevo nuove amicizie la prima cosa che guardavo (soprattutto da bambina) era la classe sociale di appartenenza: sarebbe piaciuta a mio padre? Quell’amicizia mi faceva salire o scendere?

Queste frasi ripetute e rinforzate anche da altre vanno ad incidere inevitabilmente sulla motivazione allo studio e sulla nostra capacità di realizzare il nostro successo personale.

Il figlio non affronta lo studio guardando alle proprie potenzialità, ma alle aspettative genitoriali, espresse o implicitamente trasmesse.

Se queste aspettative sono addirittura generazionali la lealtà familiare mi porta a non deludere il modello ed obbedire alle ingiunzioni.

Ogni figlio ha in sé le potenzialità per realizzare il successo, ma il suo successo, quello per cui è nato, quello che è nutrito dalle radici familiari risanate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...